Interfono moto, come viaggiare iperconnessi

Quando si va in moto l’esigenza di comunicare non resta al palo, ma accompagna il pilota lungo il percorso, a meno che non si scelga liberamente di viaggiare staccando la spina, cosa che ormai è diventata quasi un lusso che non ci si può più permettere, sia che si tratti di lavoro che di vita privata. Ecco, allora, che nell’acquisto di un interfono moto entrano in gioco diversi fattori proprio in chiave mediatica, fra questi riveste particolare importanza la qualità audio e non potrebbe essere altrimenti trattandosi di un mezzo di comunicazione. Stesso peso riveste il grado di isolamento dai rumori di fondo, che quando si va in moto possono risultare assordanti, soprattutto su strade particolarmente trafficate. Altri ‘must’ da considerare priorità sono sicuramente il livello di autonomia delle batterie e il grado di semplicità d’uso. Traducendo questi requisiti in domande, ne scaturisce una sorta di auto-questionario che può essere illuminante nella scelta. Cosa chiedersi?

Innanzitutto, appunto, com’è la qualità audio del dispositivo che si intende acquistare, se permette il controllo vocale, se dà la possibilità di impostare i comandi a ‘mani libere’ o monta sensori per ridurre i rumori esterni. La libertà si misura anche dalle piccole cose, dall’autonomia nel guidare una moto senza dover staccare la mani dal manubrio mentre si guida se si deve rispondere a una chiamata o fare un cenno ai compagni di viaggio. Non è come andare in auto, con gli auricolari, in moto con il casco integrale la comunicazione può essere un miraggio. Ma oggi non più, grazie ai nuovi interfoni moto Bluetooth, la tecnologia senza fili che ha contagiato anche il mondo dei centauri per viaggi su due ruote sempre e comunque iperconnessi.

Questo tipo di interfono senza fili e ultratecnologico permette di comunicare in tempo reale con chi si vuole anche in condizioni meteo avverse, senza dover rimuovere il casco, dato che l’interfono può essere allocato al suo interno o, addirittura, venduto già incorporato all’interno della calotta. Non mancherà modo con i nuovi interfoni per moto di restare in sella alla propria fiammante due ruote iperconnessi in qualsiasi circostanza di guida. Basterà scegliere il miglior modello di mercato fra quelli disponibili sulla vetrina virtuale del sito www.interfonopermoto.it.