Quanto conviene usare il fornetto unghie per la manicure ‘fai da te’, calcolo del risparmio

Quanto si può risparmiare facendosi la manicure a casa con il fornetto per unghie? Per saperlo sommate il costo di una seduta dall’estetista per la manicure e moltiplicate il risultato per le volte che vi recate nel salone di bellezza nel corso di un anno, più o meno due volte al mese. A conti fatti, vedrete sicuramente che di fornetti non ce ne viene uno solo. Meglio allora scegliere quello con le specifiche qualitative più palesi per potersi avvalere, quando se ne ha bisogno, di un modello all’altezza, in grado di offrire prestazioni da salone di bellezza.

Altro quesito da farsi è il tipo di smalto che si usa di solito. In questo senso la risposta dovrà chiarire se il prodotto potrà funzionare con il fornetto che si sta per acquistare, o meno, altro elemento che può creare confusione. A differenza delle lampade Uv che supportano tutti gli smalti e i gel, le lampade a Led accettano solo certi gel, chi usa la gommalacca ad esempio dovrà dotarsi di un fornetto Uv, perché la lampada a Led non lo contempla. Ma questo è notorio, per questo si ribadisce l’opportunità di acquistare un modello ibrido Uv/Led. Le case produttrici di smalti in gel producono fornetti per unghie in grado di emettere raggi Uv, per cui potrebbe essere consigliabile abbinare i due prodotti, smalti e fornetto della medesima griffe, anche ai fini della compatibilità, com’è ampiamente trattato nella sezione notizie del portale web dedicato https://fornettounghie.it.

Quanto alle tempistiche, di solito ci vogliono 30 secondi per asciugare gli smalti sotto una lampada Uv e circa 90 con i raggi Uv. Per chi ha fretta l’ideale è il fornetto a Led che non fa attendere e monta lampadine insostituibili dalla durata ‘no limits’. Si pensi che queste lampade non vanno mai cambiate e durano la bellezza di 50 mila ore di fila. Diversamente, i fornetti Uv devono sostituire le lampade Uv indicativamente ogni 100 ore. Detto così sembra poco se viene raffrontato il dato con quello dei modelli a Led, ma se si calcola che per ogni manicure o pedicure si impiega una manciata di minuti con il fornetto a Led, si potrà evincere che queste lampade andranno cambiate ogni vent’anni e passa.